Le particolarità della gallina padovana



In molti decidono di puntare sull’allevamento della gallina padovana. Quali sono i vantaggi dell’allevare questa particolare razza? C’è da dire che sono due le scelte che abbiamo a disposizione: la gallina padovana è ottima come razza ornamentale o come razza da reddito.

Oltre ad essere esteticamente bella da vedere, molto in salute e con un piumaggio splendido, la gallina produce molte uova, di ottima qualità, e la sua carne è buona da mangiare.

Storia e Origini

Dove nasce la gallina padovana? Nonostante porti il nome della città di Padova, questa gallina è stata importata qui dalla Polonia: era il 1500 circa, e furono alcuni studiosi padovani a farlo. È nota con altri due termini: “Padovana a gran ciuffo” o “Gallina con la capeoza”.

Normalmente, durante il periodo invernale, il gelo metteva a dura prova molte galline, compromettendo in questo modo la raccolta delle uova dei contadini. Gli studiosi padovani riuscirono a vedere lungo: il classico piumaggio della gallina sostituisce la cresta.

In questo modo, la gallina riesce a proteggersi meglio dal gelo dell’inverno e non riduce la sua produzione di uova.

Caratteristiche Fisiche e Aspetto

Quali sono le principali caratteristiche fisiche e l’aspetto della gallina padovana? Questa razza ha una conformazione del cranio diversa dal resto delle galline: possiamo osservare una sorta di protuberanza ossea – che chiameremo ernia craniale – dove sono distribuiti dei ciuffi molto caratteristici.

Le orecchie della gallina sono tendenzialmente nascoste dalle basette ai lati: possiamo dire comunque che sono bianchi e piccoli.

L’estetica di questa razza è indiscussa: come abbiamo accennato prima, molti la allevano per puro piacere ornamentale e non la destinano alla tavola in alcun modo.

Curiosità

Nonostante si tratti di una razza importata, la gallina padovana, ad oggi, si identifica alla perfezione con il territorio di Padova.

Per quanto caratteristico e per quanto la sua resistenza al freddo sia molto alta, il ciuffo in qualche modo limita la gallina. Sì, è molto elegante, ma a causa del ciuffo non riesce a muovere dei passi decisi: questo accade perché la sua vista periferica è coperta in parte ai lati.

Inoltre, nelle zone che sono tendenzialmente umide e piovose sconsigliamo l’allevamento di questa gallina.

Un’ultima curiosità riguarda la fossa nasale: è molto larga. Purtroppo, questo la espone a numerosi rischi, come la presenza di alcuni parassiti o le malattie che sono scatenate da una forte umidità.

Contrariamente ai maschi, gli esemplari femmine delle galline padovane nutrono scarso interesse nella cova delle uova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *