La pecora: tutte le caratteristiche dell’ovino



La pecora è uno dei primi animali che l’uomo ha provato ad addomesticare al mondo. Ebbene, l’addomesticazione della pecora risale a 10.000 anni fa, durante il Mesolitico, uno dei periodi in cui si divide l’Età della Pietra.

Dalla pecora possiamo ricavare molti prodotti che ci servono per la vita di tutti i giorni: lana, latte e carne.

Storia e Origini

Nel corso della storia, le pecore hanno sempre accompagnato la vita dell’uomo. Infatti, sono degli animali che hanno una forte adattabilità: nulla le spaventa, né il clima né le situazioni disagianti.

Durante le epoche, le pecore si sono rivelate davvero utili per la storia dell’umanità intera. Hanno fornito la lana: potevamo vestirci e proteggerci dal gelo grazie a loro. Il latte di pecora ha numerosi benefici per il nostro organismo.

In ultimo, rappresentava una delle poche fonti di cibo durante l’età del Neolitico, in cui la caccia e la raccolta erano essenziali per sopravvivere. Oggi, invece, si tende ad allevare le pecore per altro scopo e la carne di pecora non è molto diffusa, se non solo in alcune zone del mondo.

Caratteristiche Fisiche e Aspetto

Una pecora vive in media circa 20 anni di età. Possiamo comprendere l’età di una pecora contando i denti. La caratteristica fisica più importante della pecora è rappresentata dal suo velo: esistono diverse razze di pecore, che hanno persino un velo più pregiato.

Sono maggiormente diffuse le pecore bianche, ma non è l’unico colore che possiamo trovare: grigio sporco, nocciola e in alcuni casi, molto rari, persino il colore nero.

Curiosità

Spesso si tende a credere che le pecore siano estremamente stupide. Ci vengono presentate come esseri molto remissivi, un po’ inette. Dopotutto, sono note le espressioni “pecora nera”, per indicare una pecora che sta fuori dal gregge, ma anche “essere parte di un gregge”, nel senso lato indica il pensiero unico.

Tuttavia, un recente studio condotto nel 2001 da Keith Kendrick, un docente famoso della University of Electronic Science and Technology con sede in Cina, ha approfondito l’aspetto più caratteriale delle pecore. E ha fatto delle interessanti scoperte!

Contrariamente a quanto si tende a credere, le pecore riescono a riconoscerci: sanno distinguere quando sorridiamo o quando siamo tristi. Ovviamente, hanno un debole per il nostro sorriso! Le pecore riescono persino a distinguersi tra di loro.

Inoltre, mostrano dei segni di solidarietà e di aiuto. Non sono così stupide come si tende a credere…

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *